Incontro con Evita Greco e “Il rumore delle cose che iniziano”

Giovedì 24 novembre, alle ore 16:00, Pillole Di Parole è entusiasta di ospitare a Libri Liberi Evita Greco e di poter parlare del suo libro “Il rumore delle cose che iniziano” e della sua esperienza.

“Un libro bellissimo che consigliamo a tutti. Ma soprattutto Evita ha quella caratteristica in più comune a tutti noi, è dislessica e nonostante questo è una grande ed ottima scrittrice” raccontano i ragazzi di Pillole Di Parole. L’invito ai numerosi docenti che seguono le attività di PDP è di far leggere il libro agli studenti e portarli all’incontro perché questo tipo di eventi sono importantissimi per gli alunni.

IL LIBRO – Cosa faresti se la tua bambina avesse paura di andare a scuola? Cosa le diresti per convincerla a farsi coraggio? Per la sua nipotina Ada, Teresa inventa un gioco: ogni volta che una cosa bella sembra finire, bisogna aguzzare le orecchie e prestare attenzione ai rumori. Solo così si possono riconoscere quelli delle cose che iniziano. Alcuni sono semplici e hanno dentro una magia speciale: un’orchestra che accorda gli strumenti, il vento in primavera, il tintinnio delle tazze riempite di caffè… Ma nella vita non sempre sappiamo riconoscere le cose belle. Quando perdiamo fiducia in noi stessi, quando qualcuno ci tradisce, o ci dice addio, sembra che nulla possa davvero iniziare. Ada ci pensa spesso, ora che nonna Teresa è ammalata. Nei corridoi dell’ospedale la paura di restare sola è così forte da toglierle il respiro, ma bastano due persone per ricordarle che si può ancora sorridere: Giulia, un’infermiera tutta d’un pezzo, e Matteo, che le regala margherite e la sorprende con una passione imprevista. Perché è proprio quando il mondo sembra voltarti le spalle che devi ascoltarne i rumori, e farti trovare pronta. Guardati intorno, allunga la strada, sbaglia a cuor leggero e ridi più spesso che puoi. Ogni volta che qualcosa finisce, da qualche parte ce n’è un’altra che inizia.

Leave a Comment