Febbraio – Spettacolo per bambini “Josephine, ballerina sbarazzina”

Sabato 27 febbraio alle 16.00 appuntamento speciale nel Teatrino del Gallo con lo spettacolo per bambini “Josephine, ballerina sbarazzina“. La compagnia TeatrOsfera porta in scena la storia della ballerina e attivista afroamericana Josephine Baker, considerata la prima grande “Black Star” di colore.

Nata in America, dopo aver fatto i lavori più umili, prova ad entrare nel mondo dello spettacolo, ma anche qui deve subire gli scherni e le angherie che i bianchi riservano ai neri. Decide quindi di trasferirsi a Parigi dove unisce la raffinatezza dei gusti parigini allo spirito africano: ne nascono delle danze travolgenti, la danza del cammello, la danza della capra e la famosa danza con le banane… Questi ritmi allegri e spensierati la portano ad ottenere un enorme successo di pubblico. In seguito, con la sua popolarità riuscì a sostenere la lotta contro il razzismo e l’emancipazione dei neri. In questo spettacolo, la carica vitale di Josephine, la sua simpatia e il suo coraggio vogliono  essere di spunto per farci capire che tutto è possibile se realmente ci si crede!

Per questo evento Teatrino del Gallo e TeatroSfera sono partner del Black History Month Firenze, un festival costituito da una serie di iniziative che per esplorare la realtà multiforme della diaspora africana, la sua storia e la sua presenza a livello culturale in città. Il progetto prevede una serie di conferenze, proiezioni di film, letture di libri, mostre d’arte, eventi enogastronomici , concerti e spettacoli che cercano di collegare una vasta rete di spazi dedicati alla produzione culturale alle comunità di africani.

Il costo del biglietto di partecipazione è di 5 euro per i bambini e 8 euro per gli adulti. Sono previsti degli ulteriori sconti per le famiglie più numerose o per i gruppi.

Per info e prenotazioni inviare una e-mail a info@libriliberiofficine.it oppure chiamare il numero 3405413759

Appuntamento sabato 27 febbraio nel Teatrino del Gallo in via San Gallo 25/r Firenze.

Leave a Comment