Rosaspina. La Storia de La bella addormentata

Spettacolo + micro- laboratorio finale (costruzione semplice azione teatrale collettiva collegata a un passaggio dello spettacolo)
Fonte: Fiaba popolare europea, nella versione raccolta dai fratelli Grimm

Varcata la soglia, è un tuffo in un mondo da fiaba, l’Arpa suonata nel teatrino chiama i bambini ad entrare.. vengono aiutati a prendere posto. Un canto è l’inizio. Poi la narratrice racconta del Re e la Regina che non riuscivano ad avere figli. Rivela, accompagnata dalla musica, l’arrivo speciale della piccola, la festa per la nascita – con lo strumento vivo e i canti sembra di esserci davvero! – i regali delle fate, e, con loro, il dono della tredicesima, la fata esclusa.

E’ una storia sul mistero del tempo necessario alla rinascita.
Che cosa vi dirà?
Al termine dello spettacolo, entriamo veramente nella fiaba con il corpo, la voce, l’emozione, ricostruendo insieme il momento in cui la corte intera si addormenta. Un micro- laboratorio per il gruppo che ci fa assaggiare, vivere, un passaggio importante della storia lavorando all’ascolto collettivo con divertimento. Infine presentiamo lo strumento dell’Arpa Bardica e, sotto gli occhi della citarista, i bambini si possono avvicinare a conoscerlo.

Ideazione testo e regia: Sonia Montanaro
Musiche e canti: Elisa Malatesti
Calendario:
18 – 19 – 20 – 21 – 22 Gennaio
08 – 09 -10 – 11 – 12 Febbraio
Orario:
9,30-10,30 I° spettacolo
10,30-11,30 II° spettacolo
Destinatari: classi scuola infanzia, classi scuola primaria
Costi: costo biglietto a bambino € 5,00
Tecnica: narrazione, azione teatrale, canti e musica dal vivo dell’Arpa Bardica + microlaboratorio finale che prevede la costruzione collettiva, guidata, del momento in cui la corte si addormenta e si risveglia

Leave a Comment