Cibo, mente e società

L’essere umano sceglie i suoi cibi, li sottopone a varie trasformazioni e compone con essi una dieta che soddisfi i suoi diversi bisogni. Negli ultimi decenni hanno cominciato ad essere disponibili generi alimentari e bevande completamente prodotti in fabbrica e senza praticamente più nessun rapporto con le materie prime di origine agricola.
Sotto la spinta della pubblicità questi prodotti hanno finito con il costituire una parte più o meno importante della nostra alimentazione con varie conseguenze sulla persona. Come in altri ambiti della vita, anche nell’alimentazione possiamo trovarci di fronte a un’esigenza di cambiamento, che può nascere da problemi di salute, dalla consapevolezza delle conseguenze delle nostre scelte, oppure da una profonda necessità interiore.
L’incontro sarà occasione, attraverso la creazione di gruppi-laboratorio, per una condivisione di esperienze tra persone desiderose di incamminarsi sul percorso del benessere personale, legato ad una scelta più consapevole della propria alimentazione.
Interverranno:
Gabriele Buracchi (nutrizionista, psicologo), Valeria Uga (psicologa, psicoterapeuta psicosintesista), Mario Bignardi (presidente del Coordinamento Toscano Produttori Biologici).

Musica e aperitivo con prodotti biologici al termine dell’incontro.

Leave a Comment