Calendario Teatrino del Gallo e attività per bambini a Libri Liberi

Udite, udite, udite… la nostra mascotte, il Gallo Achille, ha finalmente fatto l’uovo. Era tanto che ci provava ma era sempre disturbato da quel rompiscatole di Chicco Bu e dalle sue amiche galline. E’ un uovo bellissimo e molto grande. Il sei gennaio la Befana lo ha aperto e sono usciti fuori eventi, proposte e attività.

Da gennaio a maggio, ogni mese un tema intorno al quale si sviluppano tutte le iniziative ideate per grandi e piccini. Per i bambini arrivano appuntamenti speciali con pomeriggi tematici interattivi, ogni penultima domenica del mese nel Teatrino del Gallo ritornano gli spettacoli per le famiglie mentre in vetrina spazio a incontri con i “maestri” della Scuola di Illustrazione di Scandicci che, insieme ai partecipanti, ne dipingeranno le pareti.

GENNAIO, IL MESE DELL’INIZIO – Sabato 23 gennaio, dentro l’Uovo del Gallo, troviamo un pomeriggio dedicato totalmente al mondo dello yoga e alle storie degli dei e dei personaggi del grande libro sacro Mahabarata. Attraverso il teatro delle ombre conosceremo le avventure di Ganesh, il bambino con la testa di elefante e Dio degli inizi fortunati. Domenica 24, appuntamento con lo spettacolo Il Brutto Anatroccolo, ideale per bambini dai tre anni in su. La compagnia TeatrOsfera propone uno spettacolo emozionante e divertente che vedrà il coinvolgimento degli spettatori nella drammatizzazione. Infine, sabato 30 gennaio tornano protagonisti i Mustacchi di Antonio Bonanno insieme alle foto di Luca Benelli Berardi e del barbiere Lino Russo.

FEBBRAIO, IL MESE DEL CARNEVALE – In questo mese siamo nel pieno dell’atmosfera carnevalesca. Sabato 6 febbraio l’illustratore Andrea Alemanno presenta il suo libro Il Mondo di Sam e trasforma la nostra vetrina nel mondo dell’astronauta Samanta Cristoforetti: costellazioni, pianeti e satelliti da disegnare tutti insieme. Proprio questo mondo centrale per risolvere gli enigmi della grande caccia al tesoro di carnevale in programma per il martedì grasso (9 febbraio). Domenica 21 febbraio entriamo, invece, nell’incantato paese delle meraviglie di Alice!. Protagonista sul palco il TeatrOsfera.

MARZO, IL MESE DELLA PRIMAVERA – Sale l’attesa per l’imminente arrivo della nuova stagione e il risveglio della natura. Si parte sabato 5 marzo illustrando piante, alberi e fiori in compagnia di Alessandro Rabatti della Scuola di Illustrazione di Scandicci. Venerdì 11 marzo i ragazzi sono i protagonisti dell’incontro con gli scienziati “pazzi” che lavorano per trovare la pozione magica in grado di anticipare la primavera. Ci riusciranno? Domenica 20 marzo ancora il TeatrOsfera sarà in scena con uno spettacolo dal titolo Momotarō, nato da una pesca, una fiaba giapponese dove la natura è protagonista.

APRILE, IL MESE DEL FUMETTO – In questo mese dall’Uovo del Gallo escono fuori solo fumetti, fumetti in tutte le salse. Si parte il primo aprile con il Pesce fumetto d’aprile, dove i bambini incontrano tanti eroi e supereroi. Sabato 16 aprile i nostri spazi saranno invasi dalle opere di tanti fumettisti per ricordare che ha segnato un’era nel mondo delle strisce disegnate. Il giorno dopo genitori e figli sono messi alla prova nel laboratorio/spettacolo Dentro l’abito l’eroe e l’eroina. A partire da modelli di carta ognuno crea il suo costume da super-eroe. E dopo? Come si usano i superpoteri?

MAGGIO, IL MESE DEL VIAGGIO – Si avvicinano le vacanze ed è tempo di partire. Per prepararci al meglio venerdì 6 maggio Caronte accompagnerà i bambini in un lungo viaggio, pieno di insidie e incontri pericolosi dove sarà necessario e temprarsi alle difficoltà. Nel Teatrino del Gallo domenica 22 maggio la compagnia La Volpe con il lume ci racconta la storia per grandi e piccini Arun Varun Kiranmala seguito dall’esperienza del bagno di Gong. Infine, sabato 28 maggio Candia Castellani ci porta in Oriente attraverso foto, disegni e illustrazioni del suo libro In viaggio verso l’India.

Ora che Achille, il Gallo di Via San Gallo, è riuscito a fare un uovo siamo sicuri che non si fermerà. Seguiteci perché ci saranno tante altre sorprese.

Leave a Comment