Category Archive Eventi

Al chiaro di luna – Gallina Vecchia

Primo appuntamento con il teatro all’interno della rassegna AL CHIARO DI LUNA, serie di eventi organizzati nel giardino di Libri Liberi in via San Gallo 25r a Firenze.

Mercoledì 15 luglio la compagnia Il Chiodo Fisso presenta un classico del teatro in vernacolo: “Gallina Vecchia” di Augusto Novelli. La regia dello spettacolo è a cura di Patrizia Morini.

La serata, con ingresso libero e gratuito, è pensata per ampliare la base sociale dell’associazione e promuovere le sue attività. Appuntamento a partire dalle ore 20:30 in via San Gallo 25R a Firenze (ingresso Libri Liberi Sit and Breakfast). Verrà offerto un piccolo aperitivo di benvenuto.

Al chiaro di luna è una rassegna dell’Associazione Culturale Vittorio Rossi – Libri Liberi in collaborazione con Libri Liberi Teatrino del Gallo e Libri Liberi Sit’N’Breakfast.

LA TRAMA: L’azione si svolge a Firenze, nel quartiere di San Lorenzo. Nunziata è una donna d’affari, una bottegaia scaltra ed estremamente autonoma per il proprio tempo, tanto da gestire non solo la propria impresa direttamente e con polso, ma anche una vita privata dove, accanto al marito infermo, coltiva l’amante, Bista, suo dipendente, proprio sotto gli occhi del coniuge. All’alzarsi del sipario la donna è da poco rimasta vedova e il fedele Bista, innamorato, spera ora di poter finalmente coronare il sogno di una vita comune alla luce del sole. D’altro avviso Nunziata, che, ritenendosi ancora piacente e soprattutto sicura delle proprie cospicue finanze, s’invaghisce del giovane fidanzato della sua affittuaria, Ugo, tanto da tentare di strapparlo alla ragazza e farselo amante, promettendogli uno stipendio certo e sventolandogli le sue ricchezze sotto il naso. L’ordito si scontra però inevitabilmente con i sentimenti di Bista e della Gina, che insieme riescono a capovolgere la situazione, gettando la donna nel ridicolo. Il finale, in apparenza lieto, rivela però tutta l’amarezza di un inevitabile compromesso. I due fidanzati si riuniranno, ma le battute della giovane promessa sposa lasciano intendere chiaramente che il bello e spregiudicato Ugo non solo non metterà la testa a posto, ma che il futuro che li attende sarà di tradimenti e di inevitabile rassegnazione per lei. Quanto a Nunziata e Bista, anche in questo caso la coppia torna a formarsi e anche qui è evidente il risvolto amaro. Ormai smascherata e messa alla berlina, la donna non ha altra alternativa che rivolgersi all’affezionato amante per non rimanere sola, ristabilendo così anche la perduta rispettabilità, mentre Bista, per troppo amore, accetta la situazione data.

Un intreccio estremamente contemporaneo, pur riportando la data 1911, dove i caratteri, la salvaguardia di certe apparenze, ma anche la cattiveria o l’amarezza dei personaggi, riportano a un vissuto che non ha veramente tempo e che è tanto più attuale oggi, rispetto all’epoca del debutto. Il personaggio di Nunziata soprattutto, che non intende rassegnarsi all’avanzare dell’età e cerca in tutti i modi di contrastare il tempo che passa, donna manager ante litteram. Chissà cosa avrebbe fatto oggi, con le sue finanze, nell’era della chirurgia plastica.

Letture bendate: Le ragazze di San Frediano

Proseguono gli appuntamenti con le letture bendate. Capolavori della letteratura fruiti esclusivamente con l’aiuto dell’udito e con gli occhi bendati. Mercoledì 15 luglio, a partire dalle ore 18.00, si leggerà il testo di Vasco Pratolini “Le ragazze di San Frediano”.

Questo libro parla di un giovane impiegato di nome Bob, rubacuori del Borgo San Frediano, rione fiorentino che si trova “di là d’Arno”, come si dice a Firenze. Egli si finge innamorato contemporaneamente di cinque ragazze, con ognuna delle quali dice di essere fidanzato. Tosca, una delle ragazze “da collezione” di Bob, scopre il suo gioco, e comincia ad insospettirsi. Le altre fanno una riunione con lei e preparano un complotto, una beffa per il bel rubacuori. Un giorno Bob si reca insieme ad una ragazza alle Cascine, zona di Firenze adibita a parco pubblico, con viali e prati, vicina all’Arno, ma non sa che le altre si sono nascoste per sorprenderlo.

All’improvviso esse si mostrano e impongono al “giovane dalle belle ciglia” di scegliere una di loro come fidanzata, picchiandolo come Menadi inferocite. Bob, scoperto dall’evidenza dei fatti e umiliato, da quel momento abbandona il suo atteggiamento da Don Giovanni, diventa un ragazzo di San Frediano come tutti gli altri e si fidanza con Mafalda, una delle partecipanti al complotto contro di lui.

Nel romanzo appare evidente l’aspetto del rione di San Frediano, con personaggi tipici fiorentini, nella loro arguzia faceta, tinteggiata dai dialoghi dialetto. Anche se il titolo parla di “ragazze”, esse, pur avendo ruoli di non secondaria importanza, servono a trascinare il bel Bob nella beffa che ha quasi un sapore [ di festa], perché il personaggio principale è proprio lui, il ragazzo che fa spasimare le giovani del suo quartiere, sottovalutandone l’orgoglio e la possibilità di vendetta. Il complotto ordito dalle donne di Bob mette in risalto la furbizia di esse, che non vogliono sottostare alle intemperanze di un uomo che si serve di loro, pensando che esse non arrivino a comprendere, o tacitamente accolgano, il suo doppio gioco. La donna di Pratolini dunque, si sente ed è portata al livello dell’uomo che, invece, per la mentalità misera, ancora esistente all’epoca della stesura del libro, avrebbe voluto dominarla.

Al chiaro di luna – Lady Hammond duo in concerto

Ancora musica per il terzo appuntamento della rassegna nel giardino di Libri Liberi dal titolo AL CHIARO DI LUNA.

Dopo Luca Forni e la Sunrise Jazz Orchestra, martedì 14 luglio il pubblico assisterà alle esibizioni del Lady Hammond duo. Valentina Bartoli e Sergio Rizzo, due giovani jazzisti accomunati dalla passione per la carica dello swing rivisiteranno brani della tradizione jazzistica, con imprevedibili incursioni nel latin, nel funk e nella musica di Django Reinhardt.

La serata, riservata ai soci dell’Associazione Culturale Vittorio Rossi – Libri Liberi, prevede un costo di 10 euro. Appuntamento a partire dalle ore 20:30 in via San Gallo 25R a Firenze (ingresso Libri Liberi Sit and Breakfast).

Verrà offerto un piccolo aperitivo di benvenuto.

Al chiaro di luna è una rassegna dell’associazione Libri Liberi in collaborazione con Libri Liberi Teatrino del Gallo e Libri Liberi Sit’N’Breakfast.

 

Dici8volante – giochi da grandi: RISIKO

Si rinnova l’appuntamento con DICI8VOLANTE, serie di eventi dedicata al mondo dei giochi da tavolo negli spazi del Sit’N’Breakfast. Martedì 14 luglio, a partire dalle ore 18.00, si gioca a RISIKO.

RisiKo!, la versione italiana di Risk, dal quale tuttavia si differenzia in modo sostanziale, è un celebre gioco di strategia da tavolo che ha come argomento una guerra planetaria. Scopo del gioco è il raggiungimento di un obiettivo predefinito, segreto e diverso per ciascun giocatore, che può consistere nella conquista di un certo numero di territori, nella conquista di due o più continenti o nell’annientamento di un giocatore avversario.

La plancia su cui si sviluppa una partita di RisiKo! rappresenta il mondo suddiviso in 42 territori raggruppati in 6 continenti.

Ciascun giocatore comanda un gruppo di armate, identificate tramite il colore dei carri armati, con le quali occupa i territori del tabellone, attacca i territori occupati dagli altri giocatori e si difende dagli attacchi.

Una armata è rappresentata da un carro armato del colore del giocatore (esistono le armate blu, rosse, gialle, nere, verdi e viola), ciascun giocatore riceve un certo numero di armate all’inizio della partita (dipendente dal numero di giocatori) e può aggiungere altre armate quando è il suo turno di gioco.

All’inizio della partita ciascun giocatore riceve una carta scelta a caso degli Obiettivi; su tale carta viene riportato lo scopo del giocatore.

Se un obiettivo viene realizzato la partita finisce e il giocatore che lo ha raggiunto ha vinto. L’obiettivo deve essere mantenuto segreto per evitare che gli altri giocatori conoscendolo facciano di tutto per evitare che sia raggiunto; quasi sempre l’effetto sorpresa è fondamentale per vincere la partita.

I possibili obiettivi sono (versione originale):

Conquistare 18 territori presidiandoli con almeno due armate ciascuno;
Conquistare 24 territori;
Conquistare la totalità del Nord America e dell’Africa;
Conquistare la totalità del Nord America e dell’Oceania;
Conquistare la totalità dell’Asia e del Sud America;
Conquistare la totalità dell’Asia e dell’Africa;
Conquistare la totalità dell’Europa, del Sud America e di un terzo continente a scelta;
Conquistare la totalità dell’Europa, dell’Oceania e di un terzo continente a scelta;

Distruggere completamente l’armata di un certo colore (ogni carta degli Obiettivi di questo tipo esplicita il colore). Se l’obiettivo è impossibile da raggiungere, ossia se l’armata non è presente nel gioco, o se l’armata che andrebbe distrutta è la propria, o se il giocatore che possiede l’armata viene eliminato da un altro giocatore, l’obiettivo diventa conquistare 24 territori.

Nella versione torneo, quella adottata in tutti i tornei ufficiali, esistono 14 obiettivi, differenti tra loro, che rappresentano graficamente i territori da conquistare per vincere la partita. Tutti e 14 gli obiettivi hanno in comune il numero dei confini (86) che si ottengono dalla sommatoria dei confini degli stati raffigurati. Es: Cina 7 confini + Siam 3 confini, fino ad arrivare a 86 confini. In tutti gli obiettivi, gli stati da conquistare sono confinanti tra di loro senza mancanza di continuità.

Il gioco si svolge a turno, normalmente parte il giocatore che ha ottenuto il numero più alto in un lancio preliminare dei dadi. Ogni turno di gioco conta di tre fasi: il rinforzo, l’attacco e lo spostamento strategico.

Quando un giocatore decide di terminare la propria fase di attacco si ferma e passa il turno al giocatore alla propria sinistra.

 

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com