Giovedì 28/10/2021 – Mostra “Acqua in Bocca. Il problema delle risorse idriche raccontato per immagini dai giovani illustratori dell’Accademia di Belle Arti di Firenze”

Giovedì 28 ottobre alle ore 18:00 alla libreria Libri Liberi (via San Gallo 25r, Firenze) si inaugura la mostra “Acqua in Bocca. Il problema delle risorse idriche raccontato per immagini dai giovani illustratori dell’Accademia di Belle Arti di Firenze”, un lavoro a cura di 18 studenti con la partecipazione straordinaria dell’illustratore e insegnante Alessandro Baldanzi che, grazie al coinvolgimento di Legambiente Toscana, hanno realizzato una serie di opere per raccontare, attraverso il linguaggio dell’arte, il tema dell’acqua.

La pandemia del 2020 ha determinato grandi stravolgimenti nella quotidianità di ognuno di noi, con un impatto estremamente rilevante a livello sanitario, economico e sociale, oltre che in termini di priorità e interessi rispetto a tutte quelle tematiche non direttamente attinenti al virus stesso. Particolare riferimento, in questo senso, va alla tematica ambientale e al ruolo primario che questa dovrebbe avere, sempre e comunque, nei pensieri degli Stati, delle aziende e dei cittadini.

“Lanciamo di nuovo un SOS inquinamento alle foci dei corsi d’acqua. La situazione è preoccupante: siamo ancora all’inizio della stagione balneare e in Toscana si fa ancora poco per efficientare i sistemi di depurazione dei reflui. In totale sono venti i punti campionati lungo la costa della Toscana dai volontari e dalle volontarie di Goletta Verde, sedici lungo i corsi d’acqua e quattro a mare. Ben dieci punti sono risultati fuori dai limiti di legge: otto i punti giudicati fortemente inquinati e due inquinati” dichiara Legambiente Toscana commentando i risultati delle analisi di Goletta Verde 2021.

Con questa mostra si vuole riportare l’attenzione sulla tutela di un bene prezioso e primario, spingere verso una riflessione in merito alle azioni dei singoli e offrire un quadro generale della situazione attuale.

La mostra sarà esposta fino al 18 novembre e sarà visitabile tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:00 con ingresso libero.

Rispondi